Incontro Pubblico con LEA MELANDRI

Frida Onlus organizza il secondo incontro pubblico con LEA MELANDRI (saggista, scrittrice, femminista storica, presidente della Libera Università delle Donne di Milano).


AMORE E VIOLENZA

Nel comune sentire amore e violenza tendono idealmente a polarizzarsi: che cosa avrebbero da spartire lo slancio ardente verso l’oggetto del proprio desiderio e la brutale lacerazione dell’altro, la tenerezza e l’odio rabbioso, la passione vivificante e il gesto mortifero? Con l’acutezza di sguardo di chi sa mettere a nudo le ambivalenze e le contraddizioni del rapporto di potere tra i sessi, Lea Melandri esplora la violenza reale e simbolica annidata all’interno delle relazioni più intime come la sessualità e la maternità. È su quel corpo con cui è stato tutt’uno, e con cui torna a fondersi nell’amplesso, che l’uomo si accanisce. Ma questa fuga estrema dal femminile che si perpetua, atavica, in ogni mano maschile levata sulle donne, conosce un’ultima contorsione, su cui Lea Melandri invita a riflettere: l’attuale spazio pubblico femminilizzato sembrerebbe stemperare la “guerra tra i sessi”, mentre è soltanto una nuova forma di dominio, a conferma dell’asservimento che ha ridotto le donne a vita biologica, virtù domestiche, prestazioni ancillari.

* * *

L’occasione sarà ideale anche per presentare la ristampa del volume “Lo strabismo della memoria“, della stessa Lea Melandri, edito da Edizioni Smasher.


Sabato 22 giugno 2019 – h 16:00 / 20:00

Parco Urbano “Maggiore La Rosa”

Barcellona Pozzo di Gotto (ME)


Con il contributo non condizionato di Edizioni Smasher e OraWebTv e il patrocinio gratuito dell’Ordine Professionale degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia.


È stato chiesto l’accredito all’Ordine Professionale degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia. Per ricevere l’attestato e i crediti è indispensabile registrarsi attraverso il modulo in basso.


 

MODULO DI ISCRIZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *